25/01

Workshop Embossing con Liuma


#workshop

Questa attività si svolge presso lo spazio sala_espositiva ed è curata da Officina degli Esordi, Spine.

Dettagli:4 H / costo 25 euro.

𝟮𝟱 𝗚𝗘𝗡𝗡𝗔𝗜𝗢 𝟮𝟬𝟮𝟬 - Dalle 15.00 alle 19.00
𝗪𝗢𝗥𝗞𝗦𝗛𝗢𝗣 𝗗𝗜 𝗥𝗘𝗔𝗟𝗜𝗭𝗭𝗔𝗭𝗜𝗢𝗡𝗘 𝗧𝗜𝗠𝗕𝗥𝗜 𝗘
𝗕𝗟𝗜𝗡𝗗 𝗣𝗥𝗜𝗡𝗧𝗜𝗡𝗚 (𝗘𝗠𝗕𝗢𝗦𝗦𝗜𝗡𝗚)
Un laboratorio per imparare a incidere la gomma e realizzare dei timbri decorativi personalizzati, interamente fatti a mano.
Cos’è un timbro? Il timbro è uno strumento composto da un marchio di gomma (retto da un sostegno rigido) o di metallo che, inchiostrato oppure no, serve a imprimere bolli a inchiostro oppure a secco su
carta o altre superfici.
Cos’è una matrice? La matrice è il cosiddetto Modulo (o Madre). E’ il nome generico di ogni tipo di stampo che, avendo ricevuto una data forma negativa in cavo o in rilievo, consente di riprodurre mediante pressione la stessa impronta, in positivo, su un apposito materiale.

PROGRAMMA/CONTENUTI
-Introduzione alla tecnica: caratteristiche, strumenti ed esempi di applicazione.
-Progettazione del pattern decorativo e approccio pratico all’incisione.
-Realizzazione di un timbro: incisione e montaggio di un timbro.
-Stampa: prove, sperimentazione sia con tampone che con rullo che con inchiostro tipografico e con stampa cieca, ovvero senza l’utilizzo d’inchiostro con la tecnica dell’embossing.

Ogni partecipante porterà via con sè il timbro realizzato durante il workshop. Il materiale verrà
interamente fornito dal docente.

Max 12 partecipanti
✱Costo 25.00€
✱Durata workshop 2h 30 m circa
✱Saldo : Potrete effettuare la vostra iscrizione inviandoci un bonifico, oppure direttamente da SPINE Bookstore lasciando la quota intera o un preventivo acconto di 8€ [non rimborsabile in caso di assenza].
Info e dettagli : spinebookstore@gmail.com

ABOUT LIUMA - esercizi di leggerezza
"Sono nata in una piccola città del Sud Italia nel 1983 e fin da piccola ho avuto una grande passione per l'arte e il disegno. A conferma di ciò, mi sono laureato in Storia dell'Arte nel 2008 all'Università di Lecce e ho conseguito un master, sempre in campo artistico, a Firenze presso Palazzo Spinelli. Nel 2009 ho iniziato il progetto di creazioni artigianali Bussola di cui seguo tutte le fasi (progettazione, produzione, promozione e vendita). Messo da parte negli anni la sezione più puramente artigianale, mi sto concentrando di recente su quella artistica, sviluppando il tatebanko (riquadri tridimensionali sviluppati su vari livelli completamente realizzati da carta che rimandano alla tradizione giapponese del periodo Edo) e, la maggior parte di tutto, incisione del linoleum e studio di varie tecniche di stampa artigianali come autodidatta. La mia preferenza per queste due tecniche, l'incisione e il taglio della carta, è dovuta al mio amore per la carta in generale, con le sue numerose sfumature e la sua anima sempre diversa, e per il ruolo terapeutico che l'atto di rimuovere materiale tagliandolo o incidendolo, ha. Mi piace anche mescolare diversi materiali e stili e combinare tecniche. Mi piace usare, ad esempio, la tecnica del linoleum per produrre oggetti artigianali o usare la mia conoscenza di base del mestiere per costruirmi l'attrezzatura necessaria per la stampa su linoleum o per altri (ad esempio la stampa, l'essiccatore per stampe ecc.).

Per circa un anno ho allestito un piccolo studio dove porto il mio lavoro, si trova in una piccola città del sud Italia e si chiama Putignano, famosa per il suo carnevale, uno dei più antichi d'Europa. Questo piccolo studio è il mio rifugio e il mio punto di partenza e di ritorno, ma è anche il quartier generale degli scambi e delle collaborazioni con amici e colleghi. Si trova in un piccolo paese ma non è mai stato percepito come un limite per me perché attraverso i social network e le piattaforme online posso raggiungere molte persone, artisti, idee, clienti o anime gemelle.
Recentemente, dopo ben 10 anni, è cambiato ciò che faccio, come lo faccio e sono cambiata in parte anch'io, e ho deciso quindi di cambiare nome e logo arrivando a LIUMA, una sintesi del mio nome ma anche una parola evocativa, leggera e moderna. Il logo invece nasce da un periodo lunghissimo fatto di mille indecisioni e tormenti che mi ha portato infine a soffermarmi su quel che sono più che su quel che faccio (anche se in realtà è un po' lo stesso). Son partita quindi da un mio disegno che è anche un po' un mio autoritratto per vari motivi, disegno che è diventato una stampa linoleografica, ovvero Rhinofly: un rinoceronte con delle ali di libellula che nonostante il suo peso tenta il volo. L'ho scelto e l'ho stilizzato perchè è quel che cerco di fare anch'io col mio lavoro, con quelli che io chiamo esercizi di leggerezza, ovvero disegnare, incidere e cucire: conquistare una visione più leggera delle cose."

Group Created with Sketch.