31/01

Naiade- A talk with Claudia Amatruda


#talk

Questa attività si svolge presso lo spazio spazio_eventi ed è curata da Officina degli Esordi, Spaziotempo.

Questa attività è gratuita.

Nessuno sapeva, e ora tutti sanno.

Ho iniziato a fotografare in ospedale perchè volevo una distrazione da quei suoni, quegli odori, quei pianti e quelle mura sterili. Così sono riuscita a crearmi un mondo tutto mio, una bolla che mi proteggesse dalla tristezza, dall’ansia, dalla paura’.

Giovedì 31 gennaio, dalle 18.30 alle 20, la scuola Spaziotempo è molto felice di accogliere Claudia Amatruda, una talentuosissima ragazza di ventitré anni che con il suo progetto fotografico Naiade ha documentato e ha cercato un antidoto ad una malattia degenerativa senza cura che la costringe da qualche anno ad una vita fatta di stanchezza cronica, corse in ospedale , dolori, infezioni,attese, medicine, fisioterapia, peggioramenti continui.

Nato all’inizio come un diario di ciò che stava vivendo, Naiade è diventato un libro fotografico all’interno di un Master sul Progetto Fotografico tenuto da Michele Palazzi nella scuola Meshroom Photo a Pescara e si è trasformato pian piano in una sorta di terapia emotiva con cui Claudia ha provato con la fotografia a curare ciò che la scienza non riesce a guarire e il cui scopo è anche quello di cercare un aiuto economico nella ricerca di una diagnosi più precisa anche all’estero.

Il nome del libro deriva dalle Naiadi, le divinità dell’acqua nella mitologia greca con poteri di previsione del futuro e di guarigione dei malati, e allude alla capacità che l’acqua ha di lenire i dolori fisici e le difficoltà motorie di Claudia. L’acqua come la fotografia, una terapia.

Il libro è possibile acquistarlo qui:
https://it.ulule.com/naiade-claudia-amatruda/

Riteniamo un dovere ospitare Claudia, per il lavoro che svolgiamo, per cosa siamo, per la capacità che questa ragazza cosi coraggiosa, combattiva e talentuosa può avere di diventare un esempio per i nostri allievi ed allieve della scuola biennale.

Vi aspettiamo!

L’evento è gratuito, ma il numero dei posti è limitato, è quindi assolutamente necessaria prenotazione all’evento via mail a scuolaspaziotempo@gmail.com.

Spaziotempo intende diffondere il profumo della cultura della Fotografia e del Filmmaking; Spaziotempo è il luogo in cui avvengono tutti i fenomeni, è il presente è il futuro.

Group Created with Sketch.